Ci sono 29 utenti on line!


Vita sostenibile in autunno: 4 consigli green
Mercoledì 21 Ottobre 2020
Eleonora Truzzi

autunno-sostenibileL’autunno è quella mistica stagione in cui le foglie cadono dagli alberi, il calore del fuoco nel camino sostituisce le giornate afose d’estate, un libro e una tisana prendono il posto di cocktail freddi con l’ombrellino. 

È il periodo del cambiamento. Cambiano i colori della natura, cambiano i vestiti negli armadi e cambiano anche le tue abitudini. E questo cambiamento è la base ideale per condurre scelte più green, più in linea con la salute ambientale. Ecco qualche consiglio sulle scelte sostenibili che puoi fare in autunno.

1. Acquista prodotti locali e stagionali
L’autunno porta con sé prodotti unici che non puoi assaporare in nessun altro momento dell’anno. Scegli prodotti locali, raccolti dai contadini della tua zona. Scoprirai che hanno un sapore molto più pieno, che puoi aiutare la comunità locale e che contribuirai a ridurre le emissioni necessarie per il trasporto.

2. Riscaldati consapevolmente
LLe giornate si accorciano e spesso sentiamo l’esigenza di accendere una candela per riscaldare l’atmosfera durante un tè in famiglia o una lettura pomeridiana. Se ti piacciono le candele, ti consigliamo di scegliere quelle di cera d’api, che trovi molto spesso nei mercatini, perché quelle industriali sono prodotte con cera di paraffina che è un derivato del petrolio.

autunno-sostenibile

3. Non togliere le foglie cadute
Le foglie arancioni in giardino sono una prerogativa dell’autunno che tanti aspettano con gioia. Potresti essere tentato di togliere quelle foglie che ingombrano l’ingresso o ti impediscono di fare manovra con l’auto. Se vuoi fare una scelta green, ti consigliamo di lasciarle perché sono un elemento fondamentale del ciclo naturale. Cadendo dalle piante raggiungono il suolo formando materia di carbonio e nutrendolo. Se le togli rischi di compromettere la salute del tuo giardino.

4. Acquista capi d’abbigliamento duraturi
L’autunno è il momento in cui cambia la natura e in cui cambia anche il tuo guardaroba. Durante il tuo shopping di stagione scegli dei tessuti duraturi nel tempo, come il cotone, la lana e il cashmere. A differenza di questi, i capi sintetici come il poliestere o il nylon rilasciano microfibre ogni volta in cui li lavi. Se poi vuoi essere green al 100%, acquista prodotti second hand e incentiva l’economia circolare.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente