Ci sono 18 utenti on line!


Comprare e vendere usato: un sistema anti crisi
Mercoledì 06 Maggio 2020
Eleonora Truzzi

comprare-vendere-usatoLe misure previste dal Governo per affrontare la pandemia da COVID-19 hanno tenuto i lavoratori lontani dai luoghi di lavoro per settimane, con lo scopo di salvaguardarne la salute. 

Nonostante gli aiuti economici che lo Stato sta dando alle famiglie lavoratrici, il periodo di isolamento si è tradotto in un calo del proprio reddito.

Questo non significa che d’ora in poi dovrai rinunciare ad effettuare acquisti per te o per i tuoi figli. Tuttavia, puoi decidere di farlo in modo intelligente attraverso un sistema in grado di resistere a qualsiasi crisi.

Torneremo presto alla vita normale
Anche se il morale dell’Italia è basso, dobbiamo farci forza e pensare che presto la nostra vita tornerà alla normalità. Il lavoro si è interrotto per diverse settimane e l’economia ha accusato un colpo inaspettato, ma ciònon significa che dovremo rinunciare alle cose che più ci piacciono. Tra queste si posizionano anche gli acquisti, soprattutto in vista dell’estate quasi alle porte. Ecco come riprendere al meglio le proprie abitudini.

comprare-vendere-usato

Compra e vendi in modo intelligente
Comprare e vendere usato è un sistema in grado di superare qualsiasi momento di crisi. Come mai? In primis perché ti permette di liberarti degli oggetti che non utilizzi più, dagli indumenti fino ai prodotti per la casa. Inoltre, ti consente di risparmiare sul prezzo nel momento in cui acquisti a tua volta in un negozio di second hand.

Questo sistema fa bene a te, perché ti consente di utilizzare i tuoi risparmi in modo intelligente, ma ti permette anche di partecipare all’economia circolare, salvaguardando la salute del pianeta. Nonostante il momento di crisi momentanea del Paese non devi rinunciare a quegli acquisti in grado di regalarti il sorriso di cui hai tanto bisogno, per te e per tutta la tua famiglia.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente