Ci sono 19 utenti on line!


Cambiamento ecologico: crescono i prodotti green
Mercoledì 04 Marzo 2020
Eleonora Truzzi

cambiamento ecologicoIl problema della sostenibilità ambientale non interessa solo pochi, è una questione sulla quale tutto il mondo sta ponendo l’attenzione. 


Il nostro stile di vita, i metodi di produzione e il consumismo stanno mettendo a dura prova la Terra e intaccando tutti i suoi elementi. I cambiamenti climatici degli ultimi anni ci costringono a prestare attenzione a quello che sta accadendo attorno a noi e che è determinato dal comportamento dell’intera società. Così, oggi, si sta assistendo ad un vero e proprio cambiamento ecologico secondo il quale le persone sono diventate più consapevoli di ciò che acquistano e più rispettose verso l’ambiente.

Gli italiani sono particolarmente attenti al cambiamento ecologico
Nel 2019 sono stati 34 milioni gli italiani che si sono interessati del problema della sostenibilità. Questi sono i dati registrati dall’Osservatorio sullo stile di vita sostenibile. Ma cosa significa seguire un cambiamento ecologico? 9 persone su 10 hanno dichiarato di fare la raccolta differenziata e il 97% ha manifestato il suo impegno nella riduzione dell’utilizzo di plastica. Scegliere una vita più sostenibile significa anche limitare il consumismo e scegliere oggetti di riuso.

Il riuso è un buon punto di partenza
Da dove iniziare il cambiamento ecologico? Il primo passo è sicuramente quello di acquistare solo oggetti di cui si ha davvero necessità, perché la produzione di ogni singola cosa richiede un consumo notevole di energia. Inoltre, un’ottima abitudine è quella di vendere ed acquistare oggetti di seconda mano perché non vengono sprecate materie prime per produrne di nuovi e, al contempo, si allunga la vita di quelli che si trovano ancora in buono stato.

cambiamento ecologico

L’economia circolare per la sostenibilità ambientale
Già dal 2014 la Commissione Europea ha introdotto diverse misure per incentivare un’economia all’interno della quale gli oggetti, dopo il primo ciclo di vita, non vengono gettati ma reintrodotti nel circuito economico, così da poter essere riutilizzati. Questo è esattamente ciò che fanno i mercati del riuso. Anche tu puoi iniziare un cambiamento ecologico cominciando a vendere ed acquistare oggetti di seconda mano.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente