Ci sono 34 utenti on line!


Intervista al tuo mercatino! Come partecipare?
Giulia GiarolaNews
Mercoledì 03 Maggio 2017

interviste mercatini d'italiaA ottobre 2016 ha preso il via su Mercatini d'Italia una iniziativa speciale: intervistare i mercatini dell'usato in conto vendita presenti da Nord a Sud per conoscerli, capire come lavorano e com'è cominciata la loro avventura. Un modo semplice e anche divertente per girare il nostro Paese alla scoperta di posti affascinanti, a volte nuovi, a volte antichi, ma tutti con una storia che vale la pena leggere e ricordare.

In 7 mesi abbiamo intervistato ben 21 mercatini dell'usato provenienti da tutta Italia, e abbiamo avuto l'opportunità di conoscere persone carismatiche e appassionate che hanno avuto la splendida idea di mettersi in gioco insieme a noi. Ecco tutte le città che abbiamo visitato virtualmente con le nostre interviste: Genova, Foggia, Piacenza, Bologna, Alessandria, Parma, Salerno, Roma, Milano, Varese, Chieti, Lodi, Verona, Gallipoli e Latina.

Interviste ai mercatini: da dove è nato il nostro progetto

Mercatini d’Italia è il sito che permette ai titolari di un mercatino dell’usato di rendersi visibili sul web per tutti i clienti interessati, dando alle persone la possibilità di trovare il punto vendita più vicino a casa propria grazie ad un portale in continuo aggiornamento.

Mercatini d’Italia funge quindi da motore di ricerca per i mercatini dell’usato, ognuno particolare diverso dall’altro, in cui si trovano prodotti originali, pezzi unici del passato o del presente. Mercatini che vale la pena conoscere in modo più approfondito per il grande servizio che svolgono a favore del riuso.

Mercatini d'Italia

Ecco perché abbiamo deciso di dare la possibilità di raccontare il proprio mercatino dell’usato, di dargli quel pizzico di visibilità in più che potrebbe fare la differenza, che lo farebbe conoscere sul nostro sito e sulla nostra pagina Facebook ufficiale, che conta più di 6.600 mi piace.

I mercatini dell’usato sono un patrimonio del nostro Paese, sono i custodi dei cimeli e dei ricordi, sono i luoghi che permettono alle persone di imparare il riuso, sono le vetrine ideali che danno nuova vita a qualsiasi oggetto che può essere salvato. Sono posti che vale la pena scoprire e noi vogliamo scoprirli tutti.

Come partecipare alle interviste di Mercatini d'Italia

Hai un mercatino dell'usato e vorresti raccontare la sua storia per farlo conoscere meglio? Ti piacerebbe pubblicare un'intervista su Mercatini d'Italia? L'iniziativa è gratuita e partecipare è davvero semplicissimo. 

1. Clicca sulla pagina Facebook di Mercatini d'Italia e scrivici in un messaggio privato la tua richiesta di partecipazione, indicando il nome del tuo mercatino dell'usato. 

2. Appena possibile ti risponderemo per farti sapere quando verrà pubblicata la tua intervista e ti daremo le informazioni di cui avrai bisogno. Non dovrai pensare a nulla se non rispondere a qualche domanda e inviarci alcune foto del tuo punto vendita. Di tutto il resto ci occupiamo noi!

3. Il giorno della pubblicazione il tuo articolo sarà online sul nostro sito e lo condivideremo su Facebook. Fatto!

Se vuoi leggere le interviste fatte fino ad ora visita la pagina del nostro sito dedicata alle News: potrai vedere come hanno partecipato gli altri mercatini, a quali domande hanno risposto e che tipo di foto ci hanno mandato per dare una bella visibilità ai loro punti vendita.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente