Ci sono 8 utenti on line!


I social non sono solo fast fashion
Giovedì 18 Agosto 2022
Eleonora Truzzi

social-mediaI social media sono diventati il principale strumento con cui la popolazione mondiale si informa e questo accade soprattutto tra i giovanissimi. 

Su tali piattaforme sono disponibili miliardi di contenuti ed è molto importante saperli scegliere. Ma qui si annidano solo esempi negativi o forse, andando oltre la superficie, è possibile trovare anche degli esempi positivi? È vero che sui social media si trova molta pubblicità di prodotti “usa e getta”, ma si trovano anche tanti esempi di sostenibilità che andrebbero seguiti.

Fast fashion vs sostenibilità
La fast fashion viene raccontata nelle piattaforme digital ai più giovani dai grandi brand internazionali. Emblematici sono i cosiddetti “Haul Video” su Tik Tok dove gli utenti commentano i propri acquisti ai follower. Si è arrivati addirittura a parlare di social commerce, ossia di luoghi in cui è possibile scoprire un prodotto e acquistarlo senza uscire dalla piattaforma. I video vengono visualizzati perlopiù dai giovanissimi e ciò tende a influenzare, purtroppo non in modo così positivo, le loro scelte di acquisto. Ma la situazione è davvero così tragica? Per fortuna no, perché sui social media sono sorti anche tantissimi esempi positivi come quelli delle influencer di moda vintage e second hand. Tra le tante possiamo citare Cristina Coto con il profilo @cotoncri su cui parla di pratiche per rispettare l’ambiente, Camilla Mendini di @carotilla_ che tratta di moda sostenibile o Alice Pomiato di @aliceful che parla di sostenibilità.

social-media

I mercatini d’Italia sui social media
La sostenibilità che si respira tra i mercatini dell’usato puoi quindi trovarla anche tra le pagine dei social media. Questo perché anche i negozi second hand hanno un profilo. Solo per citarti qualche esempio, puoi seguire Mercatopoli Piacenza o Mercatopoli Monza oppure seguire i punti vendita per l’infanzia come Baby Bazar Empoli o Baby Bazar Alessandria. Su questi profili puoi tenerti aggiornato sulle novità ma anche ricevere ispirazione quotidiana e sentirti parte di un ecosistema che renda la tua vita un po’ più green.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente


Copyright ©, by Leotron società benefit a responsabilità limitata - Partita Iva: IT 02079170235

Privacy Policy - Cookie policy - Dati azienda