Ci sono 21 utenti on line!


Aperto a Torino un negozio dell'usato Mercatopoli
Giulia GiarolaNews
Mercoledì 29 Marzo 2017

Mercatopoli Torino Pozzo StradaTorino è una città meravigliosa, elegante e ricca di storia. Dove non mancano importanti progetti ecologici e dove il riuso è visto come l'elemento chiave per arginare il consumismo e gli sprechi. Poteva mancare un negozio dell'usato tra le sue vie? Certo che no. E così ha aperto Mercatopoli Torino Pozzo Strada, in via Monginevro 271 bis/A.

Si tratta di un nuovo punto vendita che si unisce agli altri negozi del network presenti in tutta Italia, per dare nuova vita all'usato con un sistema di conto vendita semplice e trasparente. Il proprietario Pasquale è affiancato da uno staff numeroso, e l'obiettivo è quello di selezionare ogni giorno oggetti di qualità per esporli con cura in un negozio molto bello e spazioso.

Cos'è Mercatopoli Torino Pozzo Strada

Mercatopoli Torino Pozzo Strada è grande e confortevole, ordinato e pulito, dove ogni reparto è ben diviso e gli oggetti esposti sono organizzati al meglio. In questo modo chi visita il negozio può fare shopping in un ambiente rilassante e i clienti venditori hanno l’opportunità di esporre il proprio usato in uno showroom accogliente, dove chiunque può vedere e toccare con mano i prodotti con tranquillità.

Mercatopoli Torino Pozzo Strada

Pasquale ha scelto di aprire questo negozio consapevole che si tratta di un passo in avanti per la diffusione del riuso e dell’ecosostenibilità. “Scegliere l'usato vuol dire essere consapevoli e intelligenti – spiega Pasquale – perché consente di ridurre i consumi, di vivere con meno oggetti ma più importanti, di fare un salto di qualità nella vita. È adesso che dobbiamo agire per avere un presente più sano ed un futuro che sia ecosostenibile, che rispetti l'ambiente. Con Mercatopoli so di fare la differenza, perché ho l'occasione di dare una seconda chance a tante cose che possono durare ancora a lungo e rendere felici altre persone senza danneggiare l'ambiente. Ed è così che si sentono anche i miei clienti”.

Come funziona il conto vendita di Mercatopoli

Basta portare gli articoli in negozio facendo attenzione alla qualità, ad esempio che gli elettrodomestici siano funzionanti e senza difetti, o che i capi d’abbigliamento siano lavati, stirati e della stagione giusta. Lo staff del punto vendita si occupa di tutto il resto: etichettare gli articoli, esporli nel reparto dedicato e guidare i clienti nell'acquisto.

Gli oggetti vengono sempre selezionati per garantire un acquisto “pari al nuovo” e vengono esposti gratuitamente, in negozio, da 60 a 90 giorni a seconda della categoria merceologica. L’esposizione si estende anche nella vetrina internet di Mercatopoli, con l’opportunità per il cliente venditore di attivare il servizio di e-commerce per aumentare le possibilità di vendita dell’articolo. Alla vendita, il rimborso è pari al 50% del prezzo.

È possibile tenere sotto controllo la situazione grazie a My Mercatopoli, il servizio online gratuito e riservato per verificare in qualsiasi momento lo stato di giacenza della merce. I nuovi clienti riceveranno anche la card nazionale di Mercatopoli ricca di vantaggi esclusivi, per gestire tutte le operazioni di conto vendita e di acquisto.

Mercatopoli Torino Pozzo Strada ti aspetta in via Monginevro 271 bis/A a Torino. Per maggiori informazioni è possibile contattare il negozio chiamando il numero 011 4146297, oppure scrivendo un'email a torinopozzostrada@mercatopoli.it Per scoprire le novità e conoscere gli eventi organizzati dal punto vendita, visita la sua pagina Facebook oppure il sito nazionale Mercatopoli.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente