Ci sono 1 utenti on line!


Brocantage: "Pulci e non solo" a Milano
Mercoledì 04 Novembre 2015
Giulia Giarola

Avete mai sentito parlare di brocantage? Una parola strana che pronunciata ad alta voce ci sembra di origine francese, e infatti non sbagliamo. Questo termine fa parte del dizionario dell'antiquario e fa riferimento al commercio di piccoli oggetti d'antiquariato che hanno un valore economico più basso rispetto rispetto a quelli più pregiati. Non a caso la parola brocanteur indica la figura del rigattiere.

La categoria degli oggetti di brocantage è dunque molto variegata: si spazia dai vestiti usati agli accessori di moda d'altri tempi; dalle stoviglie perfettamente conservate ai complementi d'arredo, dai vecchi giocattoli alle stampe e ai libri.

Girando per i mercatini dell'usato e i negozi d'antiquariato, tra gli articoli di brocantage si riesce sempre a trovare qualche pezzo d'epoca interessante a prezzi davvero sorprendenti.

Vi piacerebbe scoprire di più su questo tipo di commercio? Allora non dovete far altro che visitare il regno del brocantage, dove dare la caccia a piccoli e grandi tesori: il mercatino dell'usato “Pulci e non solo” a Buccinasco in via Emilia, nell'hinterland milanese.

Nato 18 anni fa, questo mercato conta ben 200 espositori e negli anni ha consolidato la sua immagine e la sua professionalità, con migliaia di visitatori da tutto il nord Italia che ogni seconda domenica del mese lo affollano.

“Pulci e non solo” è un mercatino itinerante molto particolare, perché si svolge anche le altre domeniche di ogni mese, ma in città diverse: la prima e la terza a Corsico, mentre la quarta e la quinta a San Donato Milanese. I diversi appuntamenti, perciò, consentono di vivere l'atmosfera del mercatino delle pulci per l'intero mese. E così di domenica in domenica e tra un paese e l'altro si possono scoprire sempre oggetti nuovi e ricchi di significato.

Cosa si può trovare a “Pulci e non solo”? Rovistando tra le numerose bancarelle si possono scovare gli oggetti più svariati e tante cose curiose: pizzi, merletti, fumetti, militaria, libri, dischi, vecchi attrezzi agricoli, mobili antichi, orologi, ma anche quadri d'autore, abiti vintage e bigiotteria americana degli anni '20. Insomma, una vera manna dal cielo per i collezionisti e gli appassionati dell'usato e dell'antiquariato a poco prezzo.

Questo mercatino si svolge dalle 7 del mattino alle 17 circa e per visitarlo completamente è meglio arrivare entro il primo pomeriggio, così da gustarsi a pieno ogni bancarella prima che gli espositori inizino a smontare.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito web di Pulci e non solo, oppure telefonare al numero 02 48601444. Per partecipare al mercatino in qualità di venditore è necessario prenotare il lunedì che precede la domenica in cui è prevista l'esposizione, a partire dalle ore 9.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente