Ci sono 1 utenti on line!


Regali di Natale: come riciclarli e riutilizzarli!
Mercoledì 07 Gennaio 2015
Giulia Giarola

A Natale puoi... riciclare tutto ciò che vuoi! Basta buttare i regali poco graditi, basta sprechi. Se sotto le feste alcuni doni sono rimasti indigesti, con un pizzico di fantasia è possibile trovare delle simpatiche soluzioni per riutilizzarli o riciclarli.

Dal maglione con le renne alle calze della nonna, sono tanti gli oggetti inutili e indesiderati che si ricevono ogni anno, e non solo a Natale. In questo periodo di crisi economica è quasi indispensabile imparare ad arrangiarsi in tutti i modi per sopravvivere al caro-vita, anche ridando valore all'idea di cedere a qualcun altro beni che abbiamo ricevuto in regalo che non ci servono o non soddisfano il nostro gusto personale. Cosa fare allora quando ci troviamo di fronte a qualcosa che vorremmo semplicemente abbandonare? Con la giusta confidenza si può essere sinceri e farlo cambiare, ma non è sempre così facile. Meglio scegliere un'altra strada per non rischiare di ferire le persone amate o qualche collega di lavoro.

Il riciclo può essere davvero un'ottima soluzione al problema. Il sistema più diretto è quello di donare il regalo sgradito a qualcuno che si conosce e che potrebbe apprezzarlo, magari confezionandolo diversamente e personalizzandolo un po'. Qualsiasi occasione è buona per riciclare un regalo! Compleanni e anniversari ne sono un esempio. Attenzione però ad una regola molto importante: assicurarsi in anticipo che il destinatario non conosca o non frequenti la persona che vi ha fatto il regalo che state riciclando! Meglio non farsi scoprire per evitare pessime figure e discussioni imbarazzanti, bisogna sempre ricordarsi di chi ci regala cosa ed eventualmente quali amici si hanno in comune.

Meno rischiosa è la vendita su internet: grazie alle piattaforme web come Ebay, si vende e si compra di tutto, guadagnandoci pure. Bastano pochi click e il prodotto è online, disponibile ovunque e per chiunque in qualsiasi momento. Ci sono numerosi siti dedicati al riuso e al riciclo, proprio per dare una nuova vita a oggetti di varia natura che altrimenti verrebbero messi da parte o buttati nel cestino, aumentando in modo inevitabile la quantità di rifiuti. E se il regalo è troppo brutto per essere venduto o riciclato si può sempre fare un po' di beneficenza, utile in caso di vestiti o di cose deteriorabili come il cibo.

La fantasia vi porta ad essere creativi? Allora il riutilizzo fa per voi. Se non volete buttare o riciclare un regalo inutile è possibile trasformarlo in qualcosa di più funzionale e piacevole. Un brutto maglione è l'imbottitura perfetta per un nuovo cuscino o per la cuccia del cane. Le tazze da tè antiquate non sono nel vostro stile e occupano solo spazio nella credenza? Usatele come simpatici vasetti per i fiori! Un foulard un po' troppo sgargiante si può usare addirittura come cinturino per l'orologio. La creatività non ha limiti, accende il cervello ed è sicuramente un valido aiuto contro gli sprechi.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente