Ci sono 1 utenti on line!


Festival del Riuso e del Baratto: il resoconto!
Mercoledì 15 Gennaio 2014
Silvia Dal Corso

Ci abbiamo creduto un po’ tutti noi operatori dell’usato e … abbiamo fatto bene! Si perché il Festival del Riuso e del Baratto, che si è svolto a fine novembre presso il parco Trotter di Milano, ha visto la presenza di più di 2.000 persone e oltre 6.000 oggetti scambiati.

Un successo per Leotron, partner di Rete Onu (la rete nazionale degli operatori dell’usato), che assieme al personale di Mercatopoli e Baby Bazar e in collaborazione con Amsa e Federambiente, ha investito risorse su questo evento formidabile di sensibilizzazione al tema del riuso e del risparmio e che in appena sette ore di manifestazione ha visto duemila persone scambiare 15 oggetti al minuto.

Quegli oggetti sono stati sottratti a discariche e inceneritori, sono tornati in vita presso altre case, con altre persone, sono prodotti di buona qualità (altrimenti non sarebbero durati così a lungo) e sono il segno inconfondibile che qualcosa può cambiare davvero nei nostri consumi, se ci crediamo in tanti.

Il Festival del Riuso coronava la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti ed è stato un evento in linea con le proposte dell’Unione Europea che indica il riutilizzo come una delle pratiche più importanti da attuare all’interno degli stati membri per diminuire i rifiuti nell’ambiente.

E l’Italia risponde, timidamente ma risponde: sarà complice la crisi, sarà che molti stanno abbracciando uno stile di vita più green, sarà che con il riuso si possono potenzialmente togliere dall’ambiente più del 10% dei rifiuti, saranno tutte queste cose assieme, ma il risultato è positivo e noi non possiamo che esserne soddisfatti.

Il mercato dell’usato è in crescita, in Italia, sia in termini di numeri di aperture di negozi specializzati che in termini di fatturato e la risposta alle manifestazioni come il Festival del Riuso e del Baratto sono un segnale coerente con il trend nazionale.

“Organizzare un Festival del Riuso e del Baratto con gli operatori del settore ha voluto dimostrare l’importanza della selezione degli oggetti, che devono mantenere un valore. Abbiamo scelto, nonostante le molte iniziative di baratto diffuse nelle grandi città, di coinvolgere proprio i nostri negozi, per far percepire alla gente la professionalità di chi si interfaccia tutti i giorni con l’usato.” afferma Alessandro Giuliani, direttore dei network Mercatopoli e Baby Bazar e organizzatore dell’iniziativa insieme al suo staff di Leotron sas, membro di Rete ONU, la rete degli operatori nazionali dell’usato.

“L’usato è un settore con molte potenzialità, in parte ancora inesplorate. Diamo spesso per scontato che quello che a noi non serve più non posa avere altri utilizzi, mentre spesso, e lo dimostrano proprio i negozi dell’usato, possono trovare nuova vita in altre case, evitando di finire nelle isole ecologiche” conclude Giuliani “e il successo di iniziative come questa dimostra sempre di più la verità di queste affermazioni”.

Per continuare a monitorare iniziative simili è stato creato il sito Festival del riuso, sul quale è possibile iscriversi anche alla newsletter per tutti gli aggiornamenti sugli eventi futuri.


Ti è piaciuta questa pagina?

Condividila sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o premi "+1" per suggerire questo risultato alle tue cerchie di Google+. Diffondere i contenuti che trovi interessanti ci aiuta a crescere. Grazie!




Ciò che fino a oggi ha limitato la vendita dell’usato è stato un problema di percezione.
Quando una persona va al ristorante non si pone la questione se il piatto in cui mangia sia stato utilizzato da qualcun altro.
Eppure se lo chiede quando acquista un abito o un mobile di seconda mano.
Ma è palpabile l’evoluzione verso questo nuovo stile di vita.
Alessandro Giuliani
su Il Salvagente